Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

I permessi necessari per costruire la piscina

La costruzione di una piscina nel giardino di casa si è trasformata da sogno a esigenza; avere un posto magico in cui rilassarsi e divertirsi con la propria famiglia o un luogo privato in cui allenare il proprio corpo è diventato indispensabile di questi tempi; la piscina inoltre è un elemento che completa la tua casa e ne aumenta il valore. Decidere di realizzare una piscina rappresenta un investimento proficuo che garantisce un benessere continuo.

Prima di iniziare a progettare la tua nuova piscina è importante richiedere ed ottenere tutte le autorizzazioni necessarie. I permessi da ottenere per la costruzione della piscina racchiudono le autorizzazioni per i lavori edili preliminari. Si tratta di depositare presso l'ufficio tecnico del comune una Dichiarazione di Inizio Attività (DIA). Una volta depositata dovrai soltanto attendere la sua approvazione.

Quali sono i lavori edili indispensabili per la costruzione di una piscina?

Per costruire una piscina, prima della sua installazione vera e propria, sono necessari alcuni lavori preliminari. Sono lavori edili facili e veloci, indispensabili per una realizzazione finale perfetta.
Prima di procedere con il montaggio della piscina è necessario eseguire lo scavo (chiaramente solo nel caso di piscina interrata; nel caso di una piscina fuori terra quest'opera non sarà necessaria).

Successivamente dovrà essere realizzare una soletta in cemento armato che costituirà la base della piscina. Questa base garantirà la completa stabilità della struttura in acciaio della tua piscina.

Attenzione: i lavori edili preliminari sono completamente a cura del cliente finale. Tuttavia Blu Design Piscine, supportato da Piscine Castiglione, fornisce per ogni realizzazione il progetto esecutivo. Il documento completo per assicurare e garantire ogni fase del lavoro.
permessi per lavori piscina
Una volta eseguiti questi passaggi di scavo e realizzazione della base in cemento armato, arriverà il momento di installare la tua piscina in acciaio!

Se non hai ancora scelto il tuo modello di piscina e vuoi delle idee su come realizzare il tuo sogno, visita la pagina e scopri le infinite possibilità realizzative che ti offre Blu Design Piscine. Clicca qui.

A cosa servono i permessi per la piscina?

Come abbiamo detto prima, i permessi per la costruzione di una piscina non riguardano nello specifico la piscina bensì le opere edili preliminari. Necessarie in ogni caso, qualunque sia la tecnologia costruttiva adottata.
Presso gli uffici tecnici del comune in cui dovrà essere realizzata la piscina, va depositata una DIA/SCIA/CILA che attesti l'inizio dei lavori di scavo e di realizzazione della base in cemento.

Di questo passaggio burocratico dovrà occuparsene necessariamente un tecnico di fiducia del cliente che magari in passato ha già curato questo tipo di situazioni.

Solo dopo l'approvazione di questa comunicazione sarà possibile eseguire tutti i lavori indicati all'interno del documento. Normalmente per l'approvazione di una DIA/SCIA/CILA bisogna attendere almeno 30 giorni, oltre questo tempo vale il principio del silenzio-assenso e si intende tutto approvato.

Il nostro consiglio quindi è quello di muoversi in modo anticipato su questo fronte. Ancor prima di iniziare a progettare la piscina.
autorizzazioni per piscine interrate

Sono necessari ulteriori permessi per la piscina?

I permessi necessari per la costruzione di una piscina non si fermano qua.

Per qualsiasi costruzione non facilmente amovibile o non temporanea, che modifichi il territorio in modo permanente, è opportuna la richiesta anche del permesso a costruire.

In più potrebbe verificarsi che la zona in cui vuoi installare la piscina si trovi all'interno di un territorio sottoposto a vincolo paesaggistico, idrogeologico o ambientale. In questi casi, prima di proseguire con i lavori di costruzione della piscina, bisognerà ottenere anche il parere positivo della sovrintendenza; per il quale i tempi di attesa possono prolungarsi.

Sei già certo che la tua zona sia sottoposta ad un vincolo paesaggistico? Come fare per non rinunciare al tuo sogno? Puoi scegliere la soluzione delle minipiscine idromassaggio da esterno. In questo modo potrai realizzare il tuo angolo per il benessere senza dover richiedere alcun permesso.
Scopri tutti i modelli di idromassaggio per esterni, clicca qui.
permessi piscina interrata

La casa con la piscina diventa un'abitazione di lusso?

In base al Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 1996, soltanto una piscina che supera gli 80 mq. potrebbe far variare la classificazione catastale della tua casa.

La realizzazione di una piscina nel giardino, inferiore a 80 mq. non comporterà questa variazione; fatto salvo che, contemporaneamente alla piscina non si verifichino almeno altri 4 parametri, come ad esempio: superficie dell'abitazione superiore ai 160 mq., presenza interna di ascensori/montacarichi, oppure finiture con materiali pregiati.

Realizzazione piscina? Chiedi una consulenza a Blu Design

Chiedi subito una consulenza a Blu Design per la costruzione della tua nuova piscina. I nostri responsabili sapranno indicarti le migliori soluzioni per soddisfare le tue esigenze, e rendere possibile il tuo sogno.

Scrivi una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
piscina interrata permessi

© 2021 BLU DESIGN srl – Via Giacinto Gigante 5/A – 80136 Napoli – Tel. 081 19020590 – 334 1445664 - 333 2840468 - 335 5307185 | P.IVA 07274001218 - Privacy e note legali