Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

Analisi e controllo pH e cloro

Analisi e controllo pH e cloro

In piscina c'è un piccolo dettaglio che fa la differenza: l'acqua.
La limpidezza dell'acqua in vasca renderà migliori e più piacevoli i momenti passati in piscina a godere dell'idromassaggio o a fare attività fisica. Ma non solo, il suo 'colore' saprà darti indicazioni anche sullo stato di salute della tua piscina, difatti se trattata adeguatamente ogni giorno potrai tenere alla larga diversi problemi tipici di un ambiente vivo come l'acqua.

I parametri fondamentali da tenere sotto controllo in piscina sono sostanzialmente due: il valore del pH e quello del Cloro.
analisi_cloro.jpg
Il pH misura l'acidità dell'acqua; valori troppo bassi rendono l'acqua aggressiva aumentando i fenomeni di corrosione. Mentre valori troppo alti favoriscono lo sviluppo di alghe e batteri oltre a rallentare l'azione dei prodotti disinfettanti.
Il cloro è uno di questi agenti disinfettanti sia per la sua azione ossidante, sia per la sua capacità di penetrare attraverso la parete cellulare batterica.

Se sei stato previdente, nel tuo locale tecnico, ci sono le centraline automatiche di controllo e gestione a tenere sotto osservazione e a regolare questi parametri al posto tuo. Se invece hai deciso di gestire tutto in autonomia, ecco alcune indicazioni che potranno tornarti utili:
 
  • Il valore ideale del pH deve essere compreso fra 7,2 e 7,4.

    Se il pH ha un valore inferiore a 7,0 l’acqua è acida e il valore del pH deve essere alzato con l’uso dello speciale prodotto Dryplus (10 g/m3 di prodotto aumentano mediamente il pH di 0,1 unità). 

    Se il pH è superiore a 7,6 l’acqua è basica. Il cloro poco attivo favorisce lo sviluppo della flora batterica, delle alghe e delle incrostazioni calcaree e l’acqua tende a rimanere torbida. Il livello del pH deve essere pertanto diminuito con l’uso di Dryminus (10 g/m3 di prodotto diminuiscono mediamente il pH di 0,1 unità). 
  • Il valore del cloro libero deve essere compreso fra 0,6 ppm e 1,50 ppm
    e deve essere uniforme in qualsiasi punto della vasca.

Per i nostri clienti mettiamo a disposizione un kit per il controllo del pH e del cloro libero

Ecco alcune indicazioni su come utilizzarlo:

  1. Sciacquare bene la provetta;
  2. immergerla in acqua e successivamente far uscire l'aria presente all'interno;
  3. togliere l’acqua in eccesso, portando il livello alla tacca segnata sulla provetta;
  4. A) per la lettura del cloro libero immettere una pastiglietta di DPD 1;
    B) per la lettura del pH (dopo aver ripetuto i primi 3 passaggi) immettere una pastiglia di Red Phenol;
  5. tappare la provetta ed agitare fino al completo scioglimento della pastiglia;
  6. comparare la lettura dei valori del cloro libero e del pH con le relative scale colorimetriche;
  7. effettuare, eventualmente, le opportune correzioni se i valori non corrispondono a quelli precedentemente indicati.
Se hai ancora qualche dubbio su come effettuare l'analisi di questi paramentri in piscina, o se preferisci farlo fare a noi di Blu Design puoi mandare una mail all'indirizzo info@bludesignpiscine.com oppure puoi telefonare al numero 081 - 190 20 590.
Saremo lieti di aiutarti.
© 2019 BLU DESIGN srl – Via Giacinto Gigante 5/A – 80136 Napoli – Tel. 081 19020590 – 340 8990918 - 333 2840468 - 335 5307185 | P.IVA 07274001218 - Privacy e note legali